giovedì 12 ottobre 2017

|Che accidenti ho visto ultimamente?| Colossal, Windmill Massacre, Evil Feed, It Stains the Sands Red, 47 Metri, Wonder Woman, The Houses October Built 2

Siamo nel bel mezzo di Ottobre, il mio mese preferito - e tutto procede lentamente, tutti i giorni sono uguali, la copia di una fotocopia, per citare Fight Club. Meno male che ci sono i film, sempre pronti a tirare su una giornata storta. Facendo il punto tra quelli che attendevo fin'ora, posso dire che Leatherface è stata una mezza delusione, che magari migliora con una seconda visione, mentre Cult of Chucky almeno è stato divertente. Rimangono ancora un sacco di cose, come il ritorno di Pennywise che francamente mi sta passando la voglia, con tutte le persone che ne parlano nei social, così come Jeepers Creepers 3, che con una clip mi ha distrutto, mettendo in mostra un sacco di limiti in meno di due minuti. Nessuna notizia sul nuovo Hellraiser o sul fantomatico Death House che sembra rimandato al 2018, nonostante Kane Hodder l'abbia già visto mesi fa. E a proposito, domani è venerdi 13, e come di fatto uscirà finalmente la copia fisica del videogioco di Jason. Peccato che NON ci sarà l'online, risultando una delle operazioni commerciali più stronze del 2017.
Sarà meglio passare alla solita carellata di filmacci visionati: 

COLOSSAL

Parte alla grande questo Colossal, e cioè come un serissimo Kaiju movie, con tanto di bimba in lacrime che perde la bambola di Sailor Moon di fronte ad un mostro non ben identificato. Ma nulla è come sembra. Il regista Nacho Vigalondo (VHS Viral, Abc's of Death) ci presenta Gloria (interpretata da Anne Hathaway la Catwoman di Nolan), una scrittrice piena di problemi (Alcool in primis), che viene lasciata dal ragazzo. Torna nella sua cittadina natale, e finisce per incontrare un ex compagno di scuola, che gli offre persino un lavoro nel suo bar. Tutto questo ovviamente per cercare di finire nelle sue mutandine. E il Kaiju? Bhè, mettiamola così, parallela a questa trama, c'è il tratto Sci-Fi, che vede un parco giochi nei pressi, dove ogni volta che la Hathaway ci entra dentro, compare un Kaiju a Seoul in Nord Corea che segue le sue stesse azioni. E non solo, più in avanti la trama si infittisce. Tutto è spiegato ovviamente, anche se bisogna immergersi nella sospensione dell'incredulità per farselo andare giù. In compenso, c'è il finale, dove succede esattamente quello che volevamo tutti. VOTO: 3.5 /5



WINDMILL MASSACRE

Mica l'ho capita stà cosa. La locandina diceva Jeepers Creepers + Venerdi 13. Chissà chi cazzo ha scritto una cosa simile. Praticamente c'è un tizio che guida un pullman turistico per l'Olanda. Se non hai il biglietto, non importa. E già è tutto un dire. Nei primi minuti abbiamo una carrellata veloce veloce per spiegare in pochi secondi le varie vite di ogni personaggio.Quello che sembra il protagonista, muore per primo, e questa è una cosa che ho apprezzato parecchio (Feast insegna.) per il resto, il film decolla verso la follia. Dopo il classico incidente le persone cercano riparo in un mulino, dove man mano che si allontanano (uno alla volta ovviamente), finiscono in preda ad allucinazioni varie, che terminano con l'incontro un Boogeyman non ben identificato che le accoppa brutalmente. A parte il fatto che non spiega quasi nulla di questa creatura, il finale del film è semplicemente senza senso. Per me è bocciato. VOTO: 1.5 /5


EVIL FEED

Exlpoitation movie che mescola un pò di tutto: azione, arti marziali, torture, splatter, sesso e chi più ne ha più ne metta. C'è un giapponese (amico di Adam Green, visto che nei vari Hatchet ha sempre una parte diversa) che eredita il ristorante del padre, e lo trasforma in una specie di bordello, con una sezione per i combattimenti in gabbia. Dall'altra parte una scuola di filmaker con il pallino per le arti marziali. Miscelate il tutto seguendo la ricetta classica : ragazza rapita, amici al salvataggio, combattimenti-spezzatini vari. Di parecchio divertente c'è il cinese a metà tra Jason Scott Lee e Robin Shou, che urla come Bruce Lee in una maschera comica che funziona alla stragrande. Di Sexy invece c'è la biondona, che si comporta con il suo capo seguendo anche la celebre scena di Batman Mad Love, come una Harley Quinn in chiave fetish. Siete avvisati, insomma. VOTO: 2.5 /5


IT STAINS THE SANDS RED

Questa poi. I registi sono quelli di Extraterrestrial e i due ESP, che questa volta tentano disparatamente di dire qualcosa di nuovo sul genere zombie-movie. E a parer mio, fino ad un certo punto, funziona pure. C'è la coppia in viaggio nel deserto, devono arrivare in un piccolo aeroporto sperduto, che l'apocalisse Z è appena arrivata. Neanche il bisogno di dirlo che la macchina si ferma, e uno zombie che - non sapremo mai come cazzo è arrivato là- mangia il ragazzo. Ed è qui la trovata: per 40 minuti buoni la nostra protagonista si trascina a piedi inseguita dal non-morto, in quello che all'inizio è un incubo, ma poi diventa una specie di comedy tranquilla, salvo poi smerdarsi nell'ultimo atto. Il tratto centrale ricorda un pò un episodio dei Racconti della Cripta (quello del detenuto in fuga nel deserto), il finale invece è il classico zombie movie amatoriale. Cosa posso dire qualcosa c'è, l'idea è Ok, ma poteva essere usata meglio. VOTO: 2.5 /5

47 METRI

"Non potrà mai essere peggio di Open Water" era quello che continuavo a ripetermi durante la visione di questo "47 metri". E infatti è molto meglio! Due ragazze provano l'emozione di osservare gli squali da vicino attraverso la gabbia, che una delle due è stata scaricata dal fidanzato perchè "è noiosa" e "non si lascia mai andare". Bella trovata! Inutile dire che gli squali li vedranno fin troppo bene, visto che la gabbia si stacca e finisce nel fondo dell'oceano. E potete immaginare: La radio che non riceve i ragazzi sulla barca perchè sono a 47 metri (Ha-Ah), il dilemma se uscire o non uscire sfidando gli squali, l'ossigeno che è sempre di meno... Buona tensione senza dubbio, più un momento copiato spudoratamente da un grande film come The Descent. Per il resto nulla di speciale, brave le ragazze, tutto valido, però credo che una volta visto può essere tranquillamente archiviato. VOTO: 2.5 /5

WONDER WOMAN

In attesa che decidano come ricolorare Justice League, ho deciso di trovare un paio d'ore per dedicarmi al film tutto per la principessa Diana, che tanto ha fatto discutere come migliore film Dc, che seppellisce tutto l'universo creato da Zack Snyder fin'ora. Okay. Prendiamo le distanze. Il film si lascia guardare, ma non mi sembra poi così eccezionale. La storia è quello che è, non ha senso lamentarsi, anzi bisogna essere grati che non ci abbiano infilato l'aereo invisibile. La musica è buona, mentre gli effetti speciali risultano abbastanza datati o comunque talmente esagerati da suscitare la sensazione opposta a quella che dovevano dare: La noia.  Tutto quel green screen, quella polvere in CG, fiamme in CG, scintille in CG, invece che coinvolgere fanno quasi male agli occhi. Ma gli effetti, come dice Del Toro, devono fare da punteggiatura in una storia, non una frase intera. Peccato che anche la sceneggiatura non è che sia di ferro. E le interpretazioni? Per quanto mi riguarda si salva solo Chris Pine. Assolutamente insopportabile Danny Houston come metà del cast. Poi c'è Lei, Gal Galdot, che niente, è proprio una bella ragazza. Anzi credo che quei occhi da cerbiatta abbiano rincoglionito il pubblico abbastanza da dimenticare tutto il resto. Ci stà. Però va anche detto (l'ho visto in lingua originale), che anche lei come pronuncia e recitazione non è che sia tutta questa cima. Ah, c'è anche Spud di Trainspotting. Esattamente com'è finito lì? Per il resto, solita metafora della donna sottomessa, la donna che deve diventare forte, la donna schiava, donne liberatevi dalle catene, bla bla bla. Ma c'è di più, si parla anche della guerra, di come gli uomini sono il male, gli uomini sono cattivi, non meritano la pace e via dicendo. Si, avete capito più o meno, dai. Metteteci un pò di umorismo che piace tanto nei film Marvel e che avrebbero spezzato i ginocchi a qualcuno se fosse stato in un Batman di Nolan, e ci siamo. Il prodotto perfetto. Il cinecomix dell'anno. Oh, io per Justice League ho un pò di paura, poi non sò voi. VOTO: 2.5 /5 


THE HOUSES OCTOBER BUIT 2

Halloween Night è un filmetto distribuito dalla Midnight Factory lo scorso anno, ed è per molti considerato "il film perfetto da vedere ad Halloween". Penso che sia una delle bestemmie più grosse della storia del cinema. Non vado a scomodare neanche l'Halloween di Carpenter, ma ci sono film ben superiori da vedere nella notte d'ognissanti, da La notte dei demoni, a Creepshow fino a La Casa dei 1000 corpi, e persino dalla Midnight Factory stessa, c'è Tales of Halloween che risulta ben superiore a questa porcheria. Insomma porcheria, è una parola un pò cattiva, ma purtroppo il film è quello che è. E questo sequel, nonostante sembra aggiungere nuova carne al fuoco, in realtà non cambia un bel niente. Come nel primo c'è il gruppo di ragazzi a spasso per le attrazioni di Halloween nelle svariate città, e risultano ovviamente la parte migliore del film, anche se non è diverso dal vedere su youtube qualche video di un Halloween horror Nights. Poi certo, è un sequel, quindi è tutto "bigger", ed ecco quindi l'uso dei droni, specie nella corsa con gli zombie. Alla fine della baracconata c'è pure lo scherzone, ma anche lo spettatore rimane preso in giro. Girate a largo. VOTO: 1.5/5

E la chiudo qui. Incredibilemente ho visto più film quest'estate che in questi giorni. E voi?

5 commenti:

  1. Cult of Chucky è stato carino e divertente il giusto, Mancini si riconferma uno dei registi e sceneggiatori più simpatici e coerenti della scena horror.
    Siccome sei già stufo di It evito di esprimere la mia opinione in merito (ho avuto il culo di vederlo all'estero, non doppiato) e aggiungo solo che Wonder Woman mi è piaciuto più di altri film DC ma la Marvel continua a rimanere la mia preferita, 47 metri mi ha tolto il respiro (ma io non sopporto le ambientazioni suBBaQue) e che starò lontana dalle case stregate visto che già il primo film non mi era parso nulla di che, anzi, vorrei capire perché la Midnight distribuisca questa roba.
    It Stains the Sand Red e Colossal li ho lì da un po' ma non trovo mai il tempo di vederli... T__T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupera anche quei due, nulla di eccezionale, ma da vedere :-)

      Elimina
  2. Eh no come ti sta passando la voglia per IT??? ma se tutti dicono che è un capolavoro, è l'horror che ha incassato di più nella storia ed è stato apprezzato anche dalla critica che di solito è freddina con gli horror...
    Io non vedo l'ora, amo alla follia sia il romanzo che il film tv e son certo che anche la versione big screen sarà super.
    Dei miei amici di roma che lavorano per una rivista di cinema l'hanno visto ieri in anteprima stampa e mi han confermato che è straordinario.


    Cosa non ti convince di Jeepers Creepers 3??? a me dalle scene che ho visto su youtube pare bello tosto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apri facebook e c'è la foto dello scherzone in ascensore, il video del tizio vestito da Pennywise dentro la sala del cinema, gente che l'ha visto con palloncini rossi, tizi con la giubba gialla che si fanno le foto vicino ai tombini, e la parodia, e la versione anime, e i mille confronti con l'originale, per non parlare di chi già la visto settimane fa. Capisci perchè mi passa la voglia? E come dire mi piace la pizza, ma mangiala a colazione, pranzo e cena per una settimana, vedi se non dai di stomaco...

      Jeepeers Creepers 3, ho visto la clip dove il creeper in pieno giorno spalanca le ali al computer fa un saltello, da un colpetto al camion, che gli apre le porte, mentre la lancia gli arriva nelle mani. Poi prende bene la mira e impala due ragazzi. Un cartone animato? Spero che sia uno scherzo, sembra una gag dei Looney Tunes, manca solo la musica....

      Elimina
    2. eh eh non ho facebook, ma a me fa piacere che una volta tanto è un horror a dominare su tutti invece delle solite cagate cinecomics o film romantici, poi pennywise è un DIO per me ;-)

      La scena di jeepers 3 l'ho vista e a me è piaciuta, anche i primi due han delle scene un po autoironiche.

      Cmq aspettiam e vediamo ;-)

      Elimina